Stress

Sono stressata. Molto stressata. In questi ultimi giorni ho dovuto fare tantissime cose; in realtà è da quando sono arrivata che esco di casa la mattina e rientro la sera, sono a digiuno tutto il giorno mentre corro su e giù e mi sono uscite anche le bolle ai piedi. ç_ç Ma purtroppo in questi primi giorni di permanenza devo ultimare tutte le pratiche burocratiche e non relative all’università, della serie: quando ci tocca ci tocca!

Lo stress interiore

Ieri sono stata tutto il giorno in giro con Andrea alla ricerca di una casa ma purtroppo non siamo riusciti a concludere nulla in giornata. Questa mattina alle 6.30 ero in piedi visto che alle 8 ho svolto il test di piazzamento che serve per verificare il proprio livello di cinese ed essere collocati nella classe più adatta. Sono uscita dall’hotel alle 7.20 tranquilla e sicura che sarei arrivata in anticipo visto che il mio albergo dista solo tre fermate di autobus dal campus….e 40 minuti dopo ero ancora intrappolata in un autobus sovraffollato bloccato nel traffico pechinese (che non è un traffico normale, aggiungerei). Ovviamente il percorso a piedi dalla fermata al building dell’università me lo sono fatta correndo con tanto di borsa a tracolla e libri in mano.

Dopo il test sono tornata in hotel e ho iniziato a mettere annunci qui e là e a ricevere e fare telefonate in anglo-cinese alla ricerca di una stanza dove dormire. Tra i vari che mi hanno contattato ho preso appuntamento per mezzogiorno con un signore che lavora per un’agenzia, così alle 12 mi sono fatta trovare davanti alla fermata della metropolitana e lui….si presenta con una bicicletta elettrica, mi costringe praticamente a sedere sul sellino posteriore e mi scarrozza in giro per Pechino a vedere case e stanze varie. Certe cose possono succedere solo a me…o forse solo a Pechino. XD

Un piccolo scatto nel quartiere del campus dell’università

Morale della favola? Nessuna delle case che mi ha proposto il tipo dell’agenzia mi andava bene così sono tornata al campus dove dopo aver piazzato una tragedia greca nella hall dell’housing centre sono riuscita a farmi dar retta da quelli dell’università che si sono decisi a trovarmi un appartamento!!!

Infine, disfatta e distrutta sono andata a pranzare assieme a Melania e Luisa ad un ristorante molto carino sulla strada del campus e poi sono ritornata in hotel distrutta ma felice all’idea di avere davanti un intero pomeriggio di relax.

Per pranzo: carne, verdure, alghe e tofu da cuocere in un brodo piccante e non, ravioli al vapore e salsa di arachidi e sesamo.

Quindi, domani andrò a controllare i risultati del test e a prendere i libri, poi sabato mi potrò finalmente trasferire presso il mio nuovo appartamento, lunedì è la festa di Metà Autunno, una famosa festività cinese, e martedì finalmente iniziano le lezioni! :)

Gadget di manga OVUNQUE.

In metropolitana, i cinesi e i cellulari. E ho detto tutto.

I beveroni cinesi. Con il fatto che l’acqua non è potabile e si deve necessariamente comprare esistono migliaia di bibite diverse. Non a caso il presidente di una delle marche più famose di bevande e co. è il terzo uomo più ricco della Cina. 

About these ads
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Stress

  1. Selene Consonni ha detto:

    OGM Marghi >.< Non vorrei essere nei tuoi panni adesso. Essere trasportata da un tipo in bici in giro per Pechino. Esperienze riservate a pochi umani ò.ò

  2. Bonkgirl ha detto:

    in bocca al lupo! ^_^

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...